• Allenamento Portieri: “Ma in estate il portiere cosa fa?”

    uid_1218cb4381d.580.0

    Durante la pausa estiva a seconda della categoria ci sono almeno 2 o 3 mesi di inattività totale senza allenamento da parte dei portieri, quando finisce il campionato spesso la domanda che sorge spontanea e che è venuta varie volte anche a me è:

    Mi riposo tutta l’estate dato che è stato un campionato duro e difficile così mi presento in ritiro carico come una molla e rilassato oppure mi tengo in allenamento così mantengo la mia condizione generale e quando inizio il ritiro non parto da zero?

    Avendo fatto entrambe le cose posso affermare che delle 2 soluzioni la migliore è la seconda questo perchè se si sta fermi completamente 2 o 3 mesi si perde tutto quello che si è conquistato con fatica durante l’anno e vale a dire tutte le componenti fondamentali sia fisiche che tecniche.

    Quindi ritengo sia utile per i portieri durante l’estate rimanere in movimento con qualsiasi attività di allenamento che li aiuti a rimanere in forma,  per chi tende ad ingrassare fare almeno 3 volte a settimana mezz’ora di corsa è d’obbligo.

    Ovviamente siccome l’annata sarà stata sicuramente molto impegnativa una volta finiti i campionato una settimana dieci giorni di inattività possono starci così da scaricare tutte le tensioni e liberare la mente, più di questo arco di tempo tempo secondo me non dovrebbe passare.

    Direi che molti sport sono utili per il mantenimento della condizione fisica, te ne elenco alcuni che sono

    il tennis che secondo me è molto utile perché permettere di effettuare dei movimenti rapidi e brevi nelle gambe, il nuoto che mantiene la condizione generale del corpo e rafforza molto la parte alta, il basket per allenare l’abilità nell’usare le mani  e le spinte con le gambe.

    Inoltre se è possibile è utile iscriversi a qualche bel torneo di calcio a 7 così da mantenere sempre la confidenza con la porta e con il gioco calcio.

    Se quanto esposto non è possibile per mille motivi, ritengo che presentarsi in ritiro senza aver fatto nulla durante l’estate comporta molti rischi tra cui anche il pericolo di infortunarsi, data la poca abitudine dei muscoli al lavoro, che come sai in ritiro è molto duro e pesante e sappiamo benissimo io e te cosa vuol dire infortunarsi durante un ritiro,  significa perdere una delle parti più importanti della stagione e rimanere indietro rispetto agli altri.

    Quindi nel caso in cui si è impossibilitati nel svolgere delle attività fisiche durante l’estate io consiglio di mettersi in moto almeno un mese prima, anche solo con un po di corsa al parco e magari fare con gradualità anche una serie di balzi per iniziare un piccolo approccio alla forza.

    Nel caso in cui un portiere si sia portato dietro un qualsiasi infortunio per tutto l’anno direi che la priorità assoluta è sistemarsi prima fisicamente facendo le dovute cure e una volta risolto tutto iniziare con le attività fisiche.

    Comments

    comments

    8 commenti

    1. giovanni

      8 anni fa  

      Pienamente daccordo, ritengo molto utile eseguire attività multisportiva come hai detto anche se preferisco inserire il calcio in dosi minime così da avere più entusiasmo per ricominciare.


    2. maurizio

      8 anni fa  

      concordo con quello che hai detto, infatti anche io d’ estate gioco spesso a calcio, basket e a volte faccio lunghe nuotate per mantenermi in forma


    3. antonio muresu

      8 anni fa  

      Ciao Mario. Sono d’accordo, dopo un periodo di vero riposo, bisogna mettere in movimento il corpo. Io sono per la forza vera, cioè la palestra, ritengo che almeno 20 giorni, nel mese di luglio, siano necessari per incrementare la muscolatura, abbinata naturalmente con la corsa come scarico, io mi regolo in questo modo.Fermo restando che uno è libero di fare anche altri tipi di sport, importante è non stare fermi troppo a lungo. A presto Antonio


    4. zubygiaretta

      7 anni fa  

      Anch’io come Te penso che 15 gg.di riposo sopratutto mentale sia il periodo giusto per poi ripartire con entusiasmo e voglia di fare.Il mantenimento della preparazione appena trascorsa penso sia fondamenale.Mai a mio parere fermarsi per lunghi periodi a meno di infortuni che compromettano la mobilità.Mantenere la massa muscolosa e l’elasticità con relativi movimenti acquisiti e primordiale.Ripartire da una lunga fermata sarebbe controproducente oltre che molto più impegnativo quindi riprendere e mantenere.A proposito hai visto il Brasile con la Corea?Lasciamo perdere la partita ma analizziamo il goal di Maicon .Madornale errore di piazzamento del portiere!!!!!!!e nessuno dei grandi commentatori nè ha parlato.Ciao Mario


    5. Mario Vella

      7 anni fa  

      Ciao Gianpaolo, e purtruppo si hai ragione si è parlato di un grande gol di Maicon questa è la ragione per cui è molto dura fare il preparatore ne capiscono in pochi! un saluto Mario


    6. Mario Vella

      7 anni fa  

      Ciao Antonio si anche la palestra può andare bene l’importante è avere un buon programma accuratamente scritto da un esperto in quel campo..Un saluto Mario


    7. Mario Vella

      7 anni fa  

      Perfetto 😉


    8. angelo

      7 anni fa  

      si è vero quello che dici durante il periodo estivo bisogna stare sempre in movimento facendo un pò di corsetta o qualche torneo di calcio giusto per mantenere anche per non perdere le misure con la porta ciao


    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close