• “Ecco un modo semplice per migliorare le capacità motorie dei tuoi portieri”

    portiere

    Con questo articolo estratto dal libro: “L’apprendimento qualitativo dei movimenti di Arturo Hotz.”potrai trovare degli spunti fondamentali per creare nuove esercitazioni per l’allenamento dei tuoi portieri. Leggilo con molta attenzione.

    La capacità di “apprendere ad apprendere” rappresenta l’obiettivo principale della formazione di base, sulla base della sua acquisizione di deve migliorare costantemente anche la capacità di prestazione che Martin definisce come “Il risultato dell’interazione coordinata degli organi centrali” (Il sistema nervoso centrale) con le percezioni sensoriali, gli organi di esecuzione e le indispensabili forze psichiche di volontà e motivazione.

    A questo proposito Pohlmann, per quanto riguarda le capacità, si serve, significativamente del concetto di “potenze funzionali”. Anche in questo senso nella formazione di base si devono sviluppare queste potenze a 360 gradi, per poter eseguire il maggior numero di funzioni ovvero le abilità e poter disporre di esse.

    Inoltre si devono sviluppare, sempre in modo finalizzato, anche le componenti del controllo vegetativo,cognitivo, psichico e sensomotorio. In senso generale la capacità di apprendimento nello sport si definisce come la somma e il prodotto tra le interrelazioni tra tutte quelle capacità, che, in un modo o nell’altro, contribuioscono a migliorare efficacemente l’acquisizione veloce e stabile delle abilità motorie.

    Tra esse ci sono anche quelle capacità che si ricollegano ai settori dell’osservazione, della rappresentazione mentale e sensoriale, della riproduzione e della decisione, della pianificazione, della realizzazione e della valutazione (Hotz)

    L’obiettivo finale auspicabile è quello di migliorare in modo ottimale le qualità necessarie di tutti quei processi parziali che contribuiscono all’acquisizione di un abilità motoria, in vista anche di un transfert di apprendimento che abbia le basi le più ampie possibili, e cioè:

    – I processi percettivi e di presa delle informazioni.

    – Il processo di elaborazione cognitiva delle informazioni attraverso processi di memorizzazione, basati su di essi.

    – Il processo di produzione del risultato, influenzato dai processi energetici.

    Poichè le capacità motorie si esprimono sempre attraverso le abilità motorie. con una stabilizzazione mirata di esse si può migliorare efficacemente la capacità psicomotoria di “apprendere ad apprendere”.

    A questo proposito si possono scegliere le seguenti metodologie:

    – Variare l’esecuzione del movimento (ad esempio scegliere una posizione di partenza inusuale e speculare)

    – Variare le condizioni esterne (ad esempio , sciare su una pista, su neve fresca e su una pista con conche e dossi)

    – Combinare le abilità motorie (ad esempio, aggiungere nuovi elementi ad un esercizio gia appreso)

    – Esercitarsi sotto pressione temporale (ad esempio, realizzare il maggior numero di canestri in un minuto)

    – Variare il canale di presa dell’informazione (ad esempio, eliminare il controllo visivo)

    – Esercitarsi dopo uno sforzo (ad esempio, tirare con l’arco dopo aver eseguito 30 piegamenti sulle braccia)

    Più si riesce a variare, cambiare e combinare  in vari modi uno schema motorio di base (oppure anche un abilità motoria) e ciò anche nelle condizioni più sfavorevoli, più disponibile, stabile e variato risulta il patrimonio dei movimenti.

    Perciò ancora una volta: l’acquisizione di abilità indirizzata sulle capacità è il principio fondamentale per la formazione di base, soprattutto a livello di scuola elementare.

    Dal libro: L’apprendimento qualitativo dei movimenti di Arturo Hotz.

    Comments

    comments

    3 commenti

    1. stefano

      2 anni fa  

      Ciao mario ,grazie x il tuo impegno ad inviarci sempre video e suggerimenti anche gratuiti ,personalmente li ritengo tutti molto interessanti e utili , ho letto il su detto articolo ” come migliorare le capacità motorie dei portieri ” io personalmente ritengo che sia fondamentale variare un esercitazione dopo che il portiere l’ho ha appreso, sia x non annoiarlo sia x migliorare l’aspetto fisico e motorio soprattutto con i giovani portieri .
      Ti ringrazio di cuore x tutti i consigli che finora ci hai dato .


    2. pier luigi

      2 anni fa  

      sono sempre apprezati per migliorarsi


    3. LAURO CANESE CAMPO SAN FRANCESCO VICINO ALLO STADIO O. BOTTECCHIA.

      2 anni fa  

      sono un ex giocatore professionista il mio ruolo è stato Portiere con grandi qualità detto dai tecnici all’ epoca quando giocavo. ricevendo i i tre dischi cd con le varie lezioni e sistemi di lavoro per fare migliorare il ruolo del portiere grazie lauro Canese Pordenone


    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close