• “Ai preparatori dei portieri che vogliono dei portieri più flessibili fisicamente”

    allenamento portieri

    Nell’allenamento dei portieri un aspetto fondamentale è l’allenamento della mobilità articolare, questa permette al portiere di eseguire i gesti tecnici in maniera più fluida e scorrevole e soprattutto diminuisce il rischio di infortuni dovuti ad una scarsa flessibilità delle articolazioni.

    Per questo secondo il mio punto di vista subito dopo il riscaldamento oppure durante è importante dedicare del tempo a questo allenamento partendo dalle braccia per poi arrivare al tronco (fondamentale) alle gambe e alle caviglie,

    quindi per esempio si può dedicare i primi 10 minuti di riscaldamento dove o si esegue la mobilità in forma dinamica cioè in movimento oppure la stessa si può eseguire anche in modo statico anche se secondo me è utile eseguire i movimenti di braccia e gambe in modo dinamico dato il poco tempo che a volte si ha a disposizione in modo da unire il riscaldamento alla mobilità articolare.

    Mentre la mobilità per la colonna vertebrale e le caviglie è utile eseguirle in modo statico (da fermo) perchè la colonna vertebrale è una delle la parti più importanti per un portiere e ci si deve dedicare un po più di tempo.

    Quindi per la colonna vertebrale si possono eseguire anche esercitazioni con il pallone dove si eseguono delle rotazioni del tronco con la palla in mano sempre ben in vista davanti al viso, sia verso un lato che verso l’altro ruotando lentamente sulla schiena, mentre per la caviglie l’esercizio può essere quello di puntare la punta del piede per terra ed eseguire delle rotazioni della caviglia sul terreno 10 verso il lato destro e 10 verso il lato sinistro.

    Per la mobilità articolare ce ne sono svariati di esercizi quelli classici che conosci vanno benissimo ricorda l’allenamento della mobilità articolare per un portiere è un aspetto FONDAMENTALE!.  😉

    Alla prossima un saluto,

    Mario Vella

    Comments

    comments

    5 commenti

    1. luca riva

      7 anni fa  

      sono d accordo con te ke gli esercizi di mobilità articolare sono importanti,però vedo nei portieri giovani ke alleno,non sanno saltare la corda,e saltare in generale.non sanno fare la capriola e sono molto scordinati.mi chiedo cosa imparano a scuola nelle ore di educazione fisica.ciao luca


    2. paolo r.

      7 anni fa  

      Ciao Mario, sono d’accordissimo con te su come sia importante la mobilita’ articolare in ogni situazione sia durante il riscaldameno che precede l’allenamento come quello pre partita perche’ secondo me è come oliare un attrezzo prima di usarlo. Ciao, Paolo


    3. massimo pagli

      7 anni fa  

      Con me sfondi una porta aperta, portamento di palla, riscaldamento articolare e stretching sono l’inizio di ogni allenamento poi si inizia con le prese i recuperi e tutto il resto.
      Massimo


    4. Mario Vella

      7 anni fa  

      Per Luca: Se nelle ore di educazione fisica non imparano queste cose vorrà dire che dovrai insegnargliele tu..Buon lavoro! 🙂

      Per Paolo: ottima metafora è proprio così, le articolazioni per un portiere sono fondamentali e stimolarle aiuta il portiere anche nei movimenti.

      Per Massimo: Perfetto Massimo! 😉


    5. antonio

      7 anni fa  

      D’accordo con tutti, mobilità articolare importantissima nel pre-gara e ancor di più nella preparazione specifica, quando gli esercizi proposti sollecitano in modo costante le articolazioni e relativi gruppi muscolari. Importante educare i giovani sull’importanza degli esercizi e della correttezza nella loro esecuzione. Ciao a tutti, Antonio.


    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close