• “Cosa fare se il tuo portiere è appesantito sulle gambe?”

    Abbiati 01

    Può capitare che un tuo portiere dopo un lavoro di forza fatto o dopo un periodo di carico possa accusare una pesantezza di gambe visibile dai suoi movimenti un po macchinosi e dalla poca prontezza nell’intervenire sui tiri calciati ad alta velocità.

    Quello che puoi fare in questo caso per ovviare a questo problema è diminuire il carico di lavoro che stai svolgendo, anche se può comunque capitare che i tuoi portieri abbiano le gambe come dire un po imballate come si dice nel nostro gergo calcistico.

    Quando i tuoi portieri sono in questa situazione dopo aver passato un ottima fase di riscaldamento, fai eseguire un lavoro di velocità, eseguendo degli scatti sui 10 o sui 20 metri raccomandandoti che il passo sia breve senza fare falcate lunghe che peggiorerebbero la situazione, così da stimolare le fibre veloci della muscolatura e sbloccare i muscoli appensatiti.

    Vedrai che riceverai dei feedback positivi da parte dei tuoi portieri dopo questo lavoro, partendo dal presupposto che i passi con cui eseguono gli scatti siano molto brevi.

    Dopo 5 o 6 scatti chiedi ai tuoi portieri come si sentono con le gambe e se si sentono bene e sentono che le loro gambe sono più leggere non farli continuare oltre,  se no c’è il rischio di causare un affaticamento muscolare.

    Dopo questo lavoro sugli scatti che può essere eseguito anche durante la fase centrale l’allenamento fai tassativamente eseguire ai tuoi ragazzi degli esercizi di stretching per gli arti inferiori tenendo lo stretching per un tempo di almeno 20 secondi.

    Voglio fare un appunto sullo stretching,  durante il corso dell’allenamento fare durare un esercizio di stretching  più di 20 secondi non è consigliabile in quanto si rischia un rilassamento eccessivo dei muscoli e questo può causare degli infortuni, durante una sessione di allenamento o di riscaldamento la durata di un esercizio di stretching deve essere non superiore ai 6-10 secondi , solo alla fine dell’allenamento è consigliabile eseguire esercizi di stretching più lunghi.

    Comments

    comments

    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close