• “Qual’è l’allenamento più adatto al sabato mattina?”

    1762009171439

    Oggi vi parlo del mio punto di vista sull’allenamento del sabato mattina per i portieri di calcio.

    Il sabato mattina è una seduta di allenamento che richiede una preparazione più mentale che fisica tecnica o tattica, bisogna essere abili nel tenere alta la concentrazione e fare in modo che l’allenamento sia breve ma intenso, il preparatore dei portieri dovrà soprattutto allenare la capacità propriocettiva, per farla semplice esercizi che richiedano al portiere una capacità di scelta veloce, rapida, ci sono vari esercizi su questo argomento di cui farò un tutorial specifico.

    Spesso capita che il sabato mattina i calciatori in generale non abbiano grande voglia di fare allenamento, questo ovviamente capita anche al portiere, quindi ritengo sia poco utile fare eseguire al portiere esercizi noiosi e pesanti dal punto di vista psicologico, è utile invece proporre esercitazioni che richiedano una capacità di risveglio mentale, anche in fase di riscaldamento.

    Un esempio di allenamento del sabato mattina che vi propongo è questo:

    – Riscaldamento con il pallone passaggi con i piedi di tutti i tipi ( rasoterra, rimbalzo, al volo) sia di interno piede che di collo.

    – Mobilità articolare mista sia di braccia che di gambe, esempio rotazione braccio destro mentre si è in avanzamento 3-4 metri e via gesto tecnico vario ( presa alla figura, presa a rimbalzo all’addome ecc.) e così via.

    – Facciamo sedere il portiere per terra e cominciamo questa sequenza di palloni da cui dovrai pretendere enorme rapidità, 2 addominali frontali presa a 2 mani, palla a destra presa con mano destra, palla a sinistra presa con mano sinistra palla a destra presa con mano sinistra palla a sinistra presa con mano destra, tutto alla massima rapidità d’esecuzione, inizialmente ci sarà un po di confusione ma poi si abitueranno.

    – Finito il riscaldamento per il contatto a terra iniziamo con degli esercizi propriocettivi per esempio, stimolo tattile portiere in porta di spalle, preparatore dietro di lui gli lancia la palla facendogliela battere addosso, appena il portiere sente il contatto del pallone si deve girare e andare in raccolta se la palla è corta oppure in tuffo nel caso la palla fosse lunga. Ripetizioni non più di 3-4

    – Stesso esercizio utilizzando lo stimolo sonoro, portiere di spalle alla porta il preparatore fa battere la palla per terra, appena il portiere sente lo stimolo sonoro del pallone deve girarsi e attaccare la palla alla massima rapidità d’esecuzione! sempre 3-4 ripetizioni.

    – Ora stimolo visivo esempio palloni posti 4 5 metri davanti al portiere utili per effettuare una presa bassa, esercizio in cui è possibile usare anche più portieri contemporaneamente, il preparatore dei portieri posto di fronte al portiere sta fermo e muove una parte del corpo, che può essere una parte anche piccolissima tipo un dito, fare l’occhiolino, un piede, il portiere deve osservare il preparatore e appena nota un movimento va rapidissimo in uscita bassa. Qui non più di 3 ripetizioni.

    – Altro esercizio molto bello è quello di usare, o dei palloni colorati oppure 2 palloni diversi tra loro e chiamarli con un colore, portiere in porta rivolto verso il preparatore, quest’ultimo lancia 2 palloni contemporaneamente uno alla destra del portiere e uno a sinistra e chiama il colore, il portiere dovrà intercettare il pallone chiamato. Solito 3-4 ripetizioni.

    – Portiere davanti al preparatore che ha 2 palloni in mano uno si chiama dispari e uno pari, e qui inizia il divertimento vero! il preparatore può usare addizioni, sottrazioni, divisioni, moltiplicazioni ciò che vuole 😉 ovviamente il portiere dovrà intervenire sul pallone corrispondente al risultato ottenuto dalle operazioni matematiche 🙂

    – Preparatore di fronte al portiere che gli lancia palla ad altezza viso se viene chiamato un numero pari la palla dovrà essere bloccata con le mani se chiama un numero dispari dovrà essere effettuata una respinta di testa.

    N.B. Inizialmente soprattutto con portieri giovani ci saranno delle difficoltà, è utile iniziare a fare questi esercizi con il semplice, senza fare addizioni,sottrazioni ecc per poi con il tempo inserire più difficoltà!

    L’allenamento dovrà durare circa 3/4 d’ora massimo 1 ora anche perchè tieni di conto che poi ci saranno da fare le palle inattive con la squadra che portano via altri 15 minuti, l’allenamento del sabato mattina a mio parere non dovrebbe mai superare 1 ora e 15 quarto di allenamento!

    Comments

    comments

    1 commento

    1. francesco

      8 anni fa  

      grazie mario mi sto trovando veramente bene con i tuoi consigli


    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close