• Allenamento portieri: “Cura bene il rapporto con il tuo portiere!”

    PARMA MILAN Campionato Serie A Tim 2007 2008

    All’inizio della stagione il preparatore dei portieri può trovarsi a lavorare con dei nuovi portieri, sin dall’inizio è fondamentale che il rapporto tra il preparatore e il portiere sia di chiarezza, sincerità e fiducia, rispettando sempre i ruoli in campo.

    Questi 3 elementi sono fondamentali per riuscire a lavorare in armonia e tranquillità durante tutto l’arco della stagione.

    Il preparatore dei portieri subito dai primi giorni deve chiedere al portiere che tipo di lavoro svolgeva nella passata stagione, in che categoria ha giocato, il numero di partite disputate, il piazzamento e i gol subiti, inoltre deve chiedere di infortuni passati, e i motivi per i quali magari durante la stagione gli è stato preferito un altro portiere.

    Altre cose importanti da chiedere ai portieri sono che tipo di lavoro tattico, tecnico e fisico hanno svolto durante la stagione passata e se necessario farsi scrivere su un foglio nello specifico che tipo di allenamento hanno svolto dal mertedi al sabato mattina.

    Con questi elementi il preparatore dei portieri può avere un quadro più chiaro della situazione e capire che tipo di risposte si può attendere dai portieri che ha sotto mano durante l’allenamento.

    Altro aspetto fondamentale è quello di chiedere ai portieri se durante la pausa estiva hanno svolto un lavoro di mantenimento della condizione fisica oppure sono rimasti completamente inattivi.

    Se i portieri o un solo portiere è nuovo il preparatore dei portieri deve spiegare durante l’allenamento con che modulo tattico gioca la squadra e i punti di forza e quelli meno di tutti i compagni di reparto, in questo modo si da un vantaggio al portiere di rispondere immediatamente in modo positivo alle richieste del mister e quindi guadagnarsi la sua fiducia come quella di tutta la società.

    Tutto questo può essere trasmesso anche ai portieri del settore giovanile cominciando dalla categoria giovanissimi spiegando loro i vari meccanismi difensivi di tutti i moduli tattici, questo può essere insegnato o con esercizi specifici con l’aiuto di altri portieri o meglio ancora con i compagni di reparto mentre il mister lavora sulla tattica.

    Questo perchè è importante che gia in giovane età il portiere cominci a capire cosa gli capita davanti e si abitui a gestire delle situazioni che poi si troverà ad affrontare durante tutto l’arco della sua carriera.

    Comments

    comments

    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close