• Allenamento Portieri: “Scopri come fare migliorare i tuoi portieri aiutandoli a superare i propri limiti”

    julio cesar

    Nell’allenamento dei portieri oltre alle esercitazioni è molto importante e ci tengo a insistere su questo, la partitella con la squadra,  perchè nella partitella sono racchiuse tutte le situazioni più frequenti che accadono durante una partita di calcio, penso che non esiste mezzo migliore della partitella per abituare il portiere a stare in porta e dirigere la difesa e rivivere le situazioni reali di gioco.

    Dico questo perchè con la partitella introdurrò un argomento che secondo me è di fondamentale importanza per il miglioramento dei tuoi portieri.

    Il portiere durante una partitella deve comportarsi come se stesse giocando una partita reale, quindi se c’è una punizione il portiere dovrà chiamare il compagno ad andare sulla palla e fare la barriera facendo finta che il mister sia l’arbitro e chiedendogli se sarà lui a fischiare, dopodichè posizionare la barriera e richiedere ai compagni di venire incontro al portiere per una eventuale respinta.

    Anche sui calci d’angolo il portiere dovrà posizionare un uomo sul palo uno sul corto e richiamare le marcature, proprio come si fa durante una partita vera con la differenza che in allenamento il portiere potrà anche provare soluzioni diverse potendosi permettere di sbagliare.

    La mentalità del portiere durante le partitelle deve essere quella di provare a fare cose che in partita ha difficoltà a fare per esempio un rilancio veloce con i piedi o un rilancio con le mani, senza avere paura dell’errore perchè ad ogni errore che farà su una cosa nuova che prova e che vuol migliorare prima o poi apprenderà quel gesto e avrà migliorato una cosa in cui è carente,

    l’errore durante l’allenamento va gestito pensando che in allenamento si può sbagliare anzi si deve sbagliare perchè la domenica sbagliare non è concesso.

    Il portiere durante l’allenamento e durante le partitelle si deve abituare ad andare oltre i suoi limiti non preoccupandosi dell’errore ma la sua mentalità deve essere: “più sbaglio in qualcosa che voglio migliorare e più mi avvicinerò ad apprendere quel gesto nel modo più corretto possibile” perchè sbagliando troverò le soluzioni più adatte e i miglioramenti si noteranno di allenamento in allenamento.

    Ti faccio un esempio potrebbe essere che la carenza del portiere sia nei rilanci con le mani a cercare il compagno lungo, il portiere deve esercitarsi nel trovare soluzioni per migliorare il rilancio con le mani, per esempio può capitare che si effettuino dei rilanci con le mani troppo a campanile difficili da gestire dal compagno,

    il portiere anche con l’aiuto del preparatore che glielo farà notare, deve trovare la coordinazione giusta e la soluzione giusta per lanciare la palla più tesa verso il compagno in modo che per lui il controllo sia più agevolato.

    Se il portiere è conscio del fatto che non è abile in questa tecnica e invece di fare un rilancio lungo con le mani sulla punta appoggia la palla al compagno per paura di commettere un errore sta sbagliando e non sta migliorando, ovviamente se è più appropriato servire il compagno vicino è giusto farlo ma se possiamo lanciare sulla punta e non lo facciamo per paura di commettere un errore non siamo sulla strada giusta.

    Sono cosciente che spesso questo concetto non è facile da mettere in pratica, ma il portiere deve tenere a mente la partita della domenica l’allenamento è un mezzo che serve per migliorarsi.

    Quindi tu che sei il preparatore dei portieri devi incoraggiare il tuo portiere a lasciarsi andare e a superare i suoi limiti anche a costo di commettere un errore!

    Comments

    comments

    16 commenti

    1. LUIS IGANACIO

      7 anni fa  

      GRACIAS POR TODO EL MATERIAL,TE MANDO UN FUERTE ABRAZO.-


    2. max

      7 anni fa  

      grazie per le info


    3. massimo

      7 anni fa  

      grazie di tutto


    4. nicola

      7 anni fa  

      GRAZIE DI CUORE MARIO CERCO DI SEGUIRE AL MASSIMO I TUOI PREZIOSI CONSIGLI MA LA MIA DIFFICOLTA E CHE I PORTIERI CHE ALLENO HANNO LA TESTA DI …….. PERO PRIMA O POI RAGGIUNGERO L’OBIETTIVO PREFFISATO ANCORA GRAZIE MILLE


    5. Mirco

      7 anni fa  

      Grazie Mario, come sempre ottimi consigli.


    6. tommaso

      7 anni fa  

      grazie mario per i tuoi consigli utilissimi


    7. angelo pierobon

      7 anni fa  

      grazie dei consigli mario,credo che i portieri si capiscano senza tante parole. ciao angelo


    8. LUIS IGANACIO

      7 anni fa  

      gracias mario por tu articulo,necesitaria comunicarme con vos,via facebook,desde ya muchas gracias,un abrazo.-


    9. stefno

      7 anni fa  

      ciao mario,come sempre preziosi i tuoi consigli,grazie,ho acquistato anke libro di squinzani molto interessante,anke se trovo le tue nozioni e metodi + semplici da comprendere nel farle ventualmente eseguire.T saluto e t ringrazio.


    10. Pino

      7 anni fa  

      Ciao Mario leggo volentieri i tuo articoli anche se in svezia il calcio giuocato ha una lunga pausa invernale da fine settembre e riprende verso aprile dipende dalla zona(sud-nord) Ma ci si allena ugualmente.Ti saluto continua con i tuoi consigli.Ciao


    11. ernesto mestoo

      7 anni fa  

      Grazie Mario i tuoi consigli sono ottimi e li apprezzo sempre Ciao.


    12. francesco

      7 anni fa  

      Ragazzi ho trovato questo http://www.votiportieriseriea.it sito che parla di portieri e mi sembra che ci capisca qualcosa…secondo voi è attendibile??


    13. francesco

      7 anni fa  

      anche io gioco in porta e molte desamine del sito sono per me valide….grazie Mario per tutti i consigli e i suggerimenti….


    14. stefano

      7 anni fa  

      leggo sempre con attenzione le cose che cortesemente ci invii. Le applico nei miei allenamenti e le sto trovando di grande utilità


    15. sandro

      7 anni fa  

      grazie per i tuoi consigli mario , io alleno i portieri di una squadra che fa il campionato amatoriale CSI roma, e stiamo crescendo insieme io e i miei ragazzi grazie ai tuoi insegnamenti .


    16. Mario Vella

      7 anni fa  

      Vi ringrazio tutti per i vostri commenti..grazie di cuore..Mario


    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close