• “Il portiere commette un errore? scopri come rimanere in partita”

    1985903

    Capita molto spesso specialmente nelle categorie inferiori che un portiere dopo aver commesso un errore durante una partita vada in crisi e commetta altri errori che possono compromettere completamente il risultato della propria squadra portando a una disfatta condita con una prestazione disastrosa dello stesso portiere con susseguenti critiche che non fanno mai piacere.

    I tre  fattori principali che portano il portiere a andare in tilt dopo un errore derivano solamente da ciò che il portiere pensa in quei momenti.

    Questi pensieri possono essere:

    Il giudizio del pubblico e peggio ancora dei compagni.

    Il giudizio su se stesso, cioè si generalizza sull’accaduto e non si crede più in se stessi.

    Ciò che potrebbe capitare nel caso si facesse un altro errore pesante.

    In questi casi è importante togliere l’impatto emotivo legato all’errore commesso e a tutti i pensieri legati ad esso.

    Bisogna ricordare che il portiere è un ruolo di responsabilità dove quando si commette un errore bisogna prendere in mano la situazione e reagire con carattere.

    Bisogna pensare per esempio che il pubblico o i compagni oggi possono criticarti e domani possono elogiarti e portarti alle stelle, la cosa su cui bisogna tenere di conto è che non bisogna dare agli altri il potere di farci sentire forti o deboli ma siamo  noi a deciderlo pensando che gli errori specialmente in un portiere ci stanno e che non sarà ne il primo ne l’ultimo che faremo.

    Quindi, abbiamo fatto un errore? ok vado avanti perchè la partita o il campionato non sono finiti e posso cambiare il giudizio e la situazione quando voglio, non bisogna generalizzare su ciò che ci succede ma piuttosto pensare che in quella partita ho fatto un errore e se l’ho fatto in quella partita non è detto che io sia scarso o che debba farlo pure in altre, è successo in quella partita.

    Per esempio se ho sempre fatto bene le uscite alte e prendo gol perchè ho sbagliato un uscita alta, il pericolo è quello che si generalizzi e si pensi di non essere bravo nelle uscite quando magari è la prima che sbaglio.

    Tutto può essere raddrizzato, il mio consiglio specialmente durante una partita è che

    Quando si commette un errore questo ci deve caricare non abbattere

    E’ un concetto difficile, ma se ci pensi o se soffri i giudizi pensa cosa succederebbe se fai un errore e ti butti giu e ne fai altri tutti direbbero che quel portiere non ha carattere.

    Invece se fai un errore ma porti avanti la partita e magari salvi la squadra da una sconfitta il giudizio sarà

    Ha sbagliato ma ha reagito all’errore.

    L’aspetto psicologico in un portiere è determinante, vitale quindi nell’allenarlo tieni bene a mente anche questi aspetti.

    Comments

    comments

    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close