• “L’errore numero 1 che un portiere non deve mai commettere durante una gara”

    Federico Marchetti

    Il ruolo del portiere di calcio come ben saprai è un ruolo che richiede grandi doti fisiche, tecniche ma soprattutto mentali, ci sono dei momenti durante la partita in cui è fondamentale mantenere la concentrazione perchè una volta che questa è persa ritrovarla può essere complicato infattic’è un errore che un portiere non deve mai commettere durante una partita.

    Qual’è questo errore che un portiere non si può permettere assolutamente di fare?

    L’errore principale che un portiere non deve fare è quello di perdere la concentrazione sulla gara soprattutto quando la sua squadra è in fase di attacco, è proprio li che il portiere può farsi prendere da pensieri che non c’entrano nulla con la partita come la serata che passerà con la fidanzata o la serata che andrà a fare dopo la partita con i compagni di squadra o amici, quando gli avversari non attaccano al portiere possono passare per la mente mille pensieri che tutto hanno tranne che essere inerenti alla partita.

    Quali dovrebbero essere invece i pensieri del portiere quando la sua squadra sta attaccando e che lo fanno rimanere concentrato sulla gara?

    In primo luogo il portiere anche quando la propria squadra è in attacco è sempre in gioco, non vuol dire che se la palla è lontana lui non sta partecipando, anzi è proprio in quel momento che deve essere pronto e cercare di valutare le varie situazioni che si possono creare in fase di contrattacco degli avversari, il portiere in quelle situazioni deve pensare alla partita e a tenersi pronto per essere di aiuto ai propri compagni in fase di ripartenza avversaria.

    Inoltre può guardare lo svolgersi dell’azione e il posizionamento corretto dei compagni e soprattutto nelle partite dove non è molto impegnato deve pensare che prima o poi ci può essere bisogno di lui e che non può permettersi rilassamenti.

    Ed è qui che interviene il lavoro del preparatore dei portieri, è stato studiato che durante una partita gli interventi del portiere sono misurabili in 1 minuto e 30 secondi per i restanti 89 minuti il portiere è inoperoso e libero di sbizzarrirsi con idee e pensieri vari che rischiano di deconcentrarlo.

    E’ proprio in quegli 89 minuti che un preparatore dei portieri deve intervenire nell’allenamento dei suoi portieri.

    Per allenare questo aspetto è utile eseguire delle esercitazioni che richiamino alla concentrazione e come dico sempre richiedere al portiere la massima concentrazione e intensità durante le esercitazioni che tu gli proponi, la domenica è lo specchio della settimana, un portiere poco concentrato al lavoro in settimana inevitabilmente lo sarà in campo alla domenica.

    E’ quindi  importante richiedere al tuo portiere sempre la massima applicazione a ciò che gli proponi proponendo delle esercitazioni che lo stimolano in questo senso.

    Comments

    comments

    2 commenti

    1. antonio muresu

      7 anni fa  

      Ciao Mario. Questo argomento, a mio parere, non è di facile applicazione Basta vedere cosa succede nei massimi campionati.
      Dopo un giornata di lavoro (manovale muratore) è una impresa solo proporre gli allenamenti, bisognerebbe trovare prima un qualche cosa per scaricare la fatica del lavoro, e poi iniziare gli allenamenti e parlare di concentrazione. E fattibile?
      Saluti Antonio


    2. Patrizio

      7 anni fa  

      Mario per quanto mi riguarda hai colto nel segno…secondo me questa è la chiave per il successo di un portiere, quindi io cerco di applicare questo discorso sin dalla scuola calcio anche se nn mi riesce sempre molto facilmente…anche perché ad oggi mi ritrovo portieri di prima squadra con problemi di concentrazione!!!


    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close