• “Cosa fare se un portiere è in disaccordo con il preparatore dei portieri?”

    cattolica_allenamneto_portieri

    Oggi voglio parlarti del confronto tra preparatore e portieri, quando il preparatore dei portieri espone un suo concetto o pensiero può capitare che qualche portiere sia in disaccordo con quello che dice il preparatore e lo esponga.

    Il mio consiglio per gestire questa situazione non è quello di dire: “io sono il capo e tu non capisci e devi fare come dico io” ma spiegare con degli esempi il tuo punto di vista e se anche in questo caso il portiere è in disaccordo, chiedergli di provare a fare come dici tu e vedere con i fatti se quello che stai dicendo è vero.

    In caso contrario non è una sconfitta ammettere un errore, inizialmente è normale che il preparatore dei portieri e insegnante sei tu e quindi è giusto che i portieri mettano in pratica quello che gli dici, ma senza essere permalosi nel caso un tuo portiere sia contrario al tuo pensiero, chiedigli di provare a fare come dici tu e vederne i risultati.

    Nella tua testa tu hai un idea di gioco e di come deve essere il tuo portiere per cui è importante che tutti siano convinti di quello che si sta facendo e che seguano la tua idea, può capitare che un portiere ti dica: ” io con quell’altro preparatore in quella società facevo così”,  quello che gli devi fare capire è che non è sbagliato come faceva con l’altro preparatore, non bisogna mai farlo, ma che ci sono vari modi di raggiungere uno stesso risultato e magari con questo nuovo metodo che gli insegni tu potrebbero trovarsi meglio che con l’altro.

    In bocca al lupo per la nuova stagione,

    Mario Vella

    Comments

    comments

    2 commenti

    1. antonio muresu

      7 anni fa  

      Ciao Mario.
      Questa situazione l’ho provata sulla mia pelle, certo riconoscere un proprio errore è segno di maturità. Ma sentirsi dire tutte le volte ” con l’altro allenatore faccevo cosi’, alla fine è un continuo esame.Personalmente alla seconda volta, gli ho ribaditto il mio concetto ed al suo rifiuto categorico di non eseguire un esercizio l’ho spedito a fare la doccia. Ci crederai ?Non abbiamo più
      avuto divergenze, lui è migliorato moltissimo tanto da richiesere lui stesso la mia riconferma, le strade poi si sono separate.Saluti Nino


    2. Mario Vella

      7 anni fa  

      Ciao Antonio, hai fatto bene a fare così anche perchè provare nel modo che hai suggerito tu potrebbe essergli da aiuto per ampliare il suo bagagli otecnico e infatti nel caso del tuo portiere è andata così.. 😉


    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close