• “L’allenamento della FORZA ESPLOSIVA e ELASTICA per il portiere dilettante”

    Nei dilettanti spesso il preparatore dei portieri si trova ad allenare portieri che vengono da lunghe giornate di lavoro e quindi psicologicamente appesantiti da esso. Se a questi portieri vengono proposti allenamenti noiosi o pesanti senza l’ausilio del pallone per loro il calcio potrebbe diventare un secondo lavoro più che un allenamento per divertirsi. E’ utile quindi unire l’utile al dilettevole, quindi, si allenamento fisico ma abbinato a un allenamento tecnico, meglio se questo viene svolto in porta così da rendere l’allenamento anche divertente e più leggero da gestire con la mente.

    Allenare la forza esplosiva

    Per allenare la forza esplosiva come detto sopra potrebbe essere utile l’utilizzo di esercitazioni con il pallone, quindi con l’utilizzo di ostacoli sulla porta con abbinato il tuffo o balzi in porta sempre con l’abbinamento del gesto tecnico. Quindi un esercizio potrebbe essere di utilizzare 4 ostacoli alti fuori dallo specchio della porta rivolti verso un lato effettuare l’uscita dagli ostacoli con parata per esempio verso destra e fare svolgere questo esercizio per non più di 1 minuto allo stesso portiere, dopo cambiare lato e svolgere lo stesso esercizio dalla parte opposta sempre per 1 minuto.

    Per capire meglio guarda questo schema:

    4 balzi sugli ostacoli alti e parata verso sinistra

    4 balzi sugli ostacoli alti e parata verso destra

    4 balzi sugli ostacoli alti frontali e parata casuale

    Durata 1 minuto per ogni esercizio specifico.

    Esempio di allenamento per la forza esplosiva

    forza esplosiva

    Allenare la forza elastica (PLIOMETRIA)

    Il portiere parte da un plico di un altezza di 50 cm almeno, si lascia cadere, supera subito dopo un ostacolo e effettua la parata, da non svolgere più di 3-4 ripetizioni, per non rischiare di lavorare in aereobico lattacido quando al portiere interessa il lavoro anaereobico alattacido.

    Esempio di allenamento per la forza Elastica

    pliometria

    • Tra una serie e l’altra il recupero deve essere totale.
    • Gli esercizi possono essere mutevoli sta a te svilupparne altri in modo diverso ho voluto illustrarti il metodo secondo me meno pesante che un portiere può accettare dopo una giornata intensa di lavoro.
    • Ovviamente questo è un lavoro da svolgere nei primi giorni della settimana.

    Comments

    comments

    Commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

    Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'uso di cookie Maggiori Informazioni

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

    Close